Procedura ZN di omologazione dei disinfettanti

Procedura di omologazione dei disinfettanti con rapporto sull'efficacia

La procedura d'omologazione ON per un biocida è descritta su "domanda di omologazione ON".

Prima di essere omologati, i biocidi sono sottoposti a valutazione. Per quanto concerne i disinfettanti, la valutazione può essere suddivisa in diverse fasi e comporta l'esame della tossicità, la conferma dell'efficacia e lo studio dei documenti che accompagnano il prodotto; in taluni casi, viene stimato anche il rischio che correranno l'utilizzatore e/o terze persone.

I disinfettanti devono essere sottoposti a una valutazione dell'efficacia (articolo 13, OBioc). Tuttavia, i prodotti destinati ad alcune specifiche applicazioni non richiedono alcun esame dell'efficacia per la durata in cui la loro efficacia è plausibile: in questo caso, al dichiarante spetta la responsabilità, nei confronti dei clienti, di dimostrare l'efficacia del suo prodotto.

I disinfettanti chimici sono prodotti in grado di ridurre il numero di microbi distruggendo la loro struttura o il loro metabolismo. Ma né tutte le sostanze, né tutte le formule sono ugualmente efficaci contro i differenti tipi di germi patogeni. A queste condizioni ogni formula deve essere sottoposta a una serie di perizie al fine di determinarne lo spettro d'efficacia.

L'etichetta o le istruzioni all'uso devono precisare il modo di applicazione, le concentrazioni per l'impiego, nonché la durata di applicazione per garantire una buona efficacia: questi dati possono venire estrapolati dalle perizie.

Il rapporto sull'efficacia deve mostrare contro quali patogeni la formula commercializzata è attiva. Le perizie indicano le concentrazioni attive e le durate d'azione necessarie.

Durante la valutazione di un prodotto, l'UFSP rilegge le perizie e controlla che le indicazioni sull'efficacia fornite sulle etichette e nelle istruzioni all'uso (o nelle schede tecniche) del prodotto coincidano con l'esito dei test effettuati in sede di perizia.

Se il disinfettante soddisfa i requisiti richiesti, viene omologato e gli viene attribuito un numero di omologazione: la decisione che lo concerne è spedita al dichiarante. A quest'ultimo spetta la responsabilità di adeguare tutti i documenti che accompagnano il prodotto (etichette, istruzioni all'uso e note informative, pubblicità, sito internet, ecc.) sulla scorta della decisione emessa per il prodotto in questione. La classificazione, i dati sull'efficacia, le misure di protezione e ogni altra indicazione devono rispettare le ordinanze e la decisione.

Ultima modifica 13.02.2017

Inizio pagina