ATP del Regolamento CLP

Panoramica degli adeguamenti al progresso tecnico (ATP) del regolamento CLP finora pubblicati e della loro trasposizione in Svizzera. 

Il 9° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 20 luglio 2016 come regolamento (UE) 2016/1179.

Contenuto

Con la modifica, 26 nuove sostanze sono aggiunte all’allegato VI del regolamento CLP e 22 voci esistenti vengono modificate. Inoltre, con il 9° ATP viene abrogata a partire dal 1 giugno 2017 la tabella 3.2 dell’allegato VI, indicante le classificazioni e le etichettature armonizzate sulla base del sistema finora vigente (nero - arancione).

Fra l’altro, sono aggiunte classificazioni armonizzate per il piombo elementare in forma massiva (Repr. 1A) e in polvere (Repr. 1A, SCL 0,03), per il dicicloesilftalato (CAS 84-61-7, Repr. 1B), per alcune microfibre di vetro (Carc. 1B o Carc. 2) nonché per numerosi composti del rame che sono classificati con Aquatic Acute 1 e Aquatic Chronic 1 come pericolosi per l’ambiente.

È anche modificata la classificazione armonizzata esistente per il bisfenolo A (CAS 80-05-7, ora: Repr. 1B) e per la glutaraldeide (CAS 111-30-8, ora: Acute Tox. 2 inhal.). Per alcune voci esistenti sono stati abbassati i nuovi limiti di concentrazione per la loro classificazione come Repr. 1A o 1B. Questo riguarda, fra gli altri, il diisobutilftalato (CAS 84-69-5), l’N-metil-2-pirrolidone (872-50-4) nonché molti anticoagulanti di prima e seconda generazione, ai quali anticoagulanti è assegnato un nuovo valore limite specifico per la sostanza pari a 0,003 per cento.

Termini nello SEE

  • Obbligatorio a partire dal 1.3.2018

Trasposizione in Svizzera

  • In vigore dal 1.12.2016 (revisione allegato 2 n. 1 OPChim)
  • Obbligatorio a partire dal 1.3. 2018 (allegato 2 n. 6.2 OPChim)

Il 8° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 14 giugno 2016 come regolamento (UE) 2016/918.

Contenuto

Modifiche del sistema GHS ONU (rev. 5 ed. 2013). Punti principali:

  • nuovo requisito per la comunicazione dei pericoli che possono derivare da sostanze e preparati esplosivi desensibilizzati (cap. 2.1 GHS ONU);
  • precisazioni sui criteri di classificazione degli aerosol (cap. 2.3);
  • ammissione di una nuova metodologia per la classificazione dei solidi comburenti (cap. 2.14);
  • riformulazione dei criteri di classificazione ed etichettatura della classe di pericolo «Corrosione / irritazione cutanea» (cap. 3.2) nel seguente modo:
    -  introduzione di una categoria di pericolo 1 che viene usata qualora le informazioni disponibili non siano
       sufficienti per la classificazione in una delle sottocategorie (1A, 1B e 1C);
    -  per le sostanze e le miscele con un valore di pH estremo (≤ 2 o ≥ 11,5) si applica la categoria 1 se non
       sono disponibili altre informazioni;
    -  la procedura di classificazione per le miscele è adattata ai componenti, in modo da tenere in considerazione
       i componenti della categoria 1.
  • riformulazione dei criteri di classificazione ed etichettatura della classe di pericolo «Gravi lesioni oculari / irritazione oculare»;
  • introduzione di notevoli modifiche ai consigli di prudenza (frasi P) a seguito dei lavori di ottimizzazione svolti a livello dell’ONU. In totale, sono interessate circa 20 frasi P e 10 frasi P combinate;
  • per quanto riguarda i preparati, l’informazione supplementare sui pericoli EUH208 («Contiene <Denominazione della sostanza sensibilizzante>. Può causare reazioni allergiche.») può essere omessa se il preparato è già etichettato con EUH204 («Contiene isocianati. Può causare reazioni allergiche.») o EUH205 («Contiene resine epossidiche. Può causare reazioni allergiche.»).

Termini nello SEE

  • Obbligatorio per le sostanze e per le miscele a partire dal 1.2.2018.
  • Vendita fino a esaurimento scorte: non oltre il 31.1.2020 (sostanze et miscele)

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio per sostanze e preparati a partire dal 1.2.2018 (allegato 2 n. 1 OPChim)
  • Vendita fino a esaurimento scorte: non oltre il 31.1.2020 (allegato 2 n. 6.2 OPChim)

Il 7° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 25 luglio 2015 come regolamento (UE) 2015/1221.

Contenuto

Classificazione ed etichettatura armonizzate (allegato VI del regolamento CLP): Con il 7° ATP, 20 nuove sostanze sono state aggiunte all'allegato VI con una classificazione armonizzata. Per altre 12 sostanze, la classificazione armonizzata esistente viene modificata.

Fra l’altro, sono state aggiunte classificazioni armonizzate per l’imidazol (CAS 288-32-4, Repr. 1B) e il diisohexyl phthalate DIHP (CAS 68515-50-4; Repr. 1B), nonché per numerosi principi attivi di prodotti fitosanitari e biocidi. Molti di questi principi attivi sono ora stati classificati per quanto concerne Aquatic Acute 1 e Aquatic Chronic 1.
Fra le altre cose, la classificazione armonizzata esistente viene modificata per l’acido nitrico (CAS 7697-37-2; ora Ox. Liq. 2 e EUH071), l’arseniuro di gallio (CAS 1303-00-0, ora anche Repr. 1B oltre a Carc. 1B) e per vari principi attivi di prodotti fitosanitari e biocidi.

Termini nello SEE

  • Obbligatorio a partire dal 1.1.2017

Trasposizione in Svizzera

  • In vigore dal 1.12.2015 (revisione allegato 2 n. 1 OPChim)
  • Obbligatorio a partire dal 1.1. 2017 (allegato 2 n. 5.2 OPChim 2015)

Rettifica del testo tedesco del regolamento 1272_2008
GU L 94 del 10.4.2015, pag. 9 dell’edizione in lingua tedesca.

Contenuto

Rettifica del testo tedesco. Concerne anche i testi delle frasi P ed è perciò rilevante per l’etichettatura.

Termini nello SEE

  • Obbligatorio a partire dal 10.10.2016 (vista la scadenza di 18 mesi di cui all’art. 30 par. 2 del regolamento CLP).

Trasposizione in Svizzera

  • In vigore dal 1.12.2015 (revisione allegato 2 n. 1 OPChim)
  • Obbligatorio a partire dal 10.10. 2016 (allegato 2 n. 5.1 OPChim)

Detersivi liquidi in capsule: pubblicato il 6 dicembre 2014 come regolamento (UE) n. 1297/2014

Contenuto

Riguarda i detergenti liquidi per bucato destinati ai consumatori in imballaggi solubili monouso (detersivi liquidi in capsule). In seguito a diversi incidenti e segnalazioni da parte dei centri d’informazione tossicologica, la commissione responsabile per questi prodotti ha emanato con procedura d’urgenza norme più severe (caratteristiche tecniche dell’imballaggio, realizzazione più sicura per i bambini).

Termini nello SEE

  • Obbligatorio a partire dal 1.6.2015
  • Vendita fino a esaurimento scorte non oltre il 31.12.2015

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio a partire dal 1.7.2015 (allegato 2 n. 1 OPChim). Il settore interessato è stato informato anticipatamente nel dicembre 2014.
  • Vendita fino a esaurimento scorte non oltre il 31.12.2015 (allegato 2 n. 4.5 OPChim nonché art. 93 cpv. 1 lett. a OPChim per i detersivi liquidi in capsule che sono ancora etichettati secondo il sistema attuale).

Il 6° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 6 giugno 2014 come regolamento (UE) n. 605/2014.

Contenuto

Classificazione ed etichettatura armonizzate (allegato VI del regolamento CLP): Con il 6° ATP 14 nuove sostanze sono state aggiunte all’allegato VI con una classificazione armonizzata, fra cui vari principi attivi di prodotti fitosanitari e biocidi. Per altre 9 sostanze la classificazione armonizzata esistente viene modificata, ad esempio per lo stirene (ora Repr. 2) e per la formaldeide, che viene riclassificata da Carc. Cat. 2 a Carc. Cat. 1B.

Termini nello SEE

  • Originariamente il 1.4.2015. Prorogato al 1.1.2016 mediante modifica del 6° ATP (regolamento (UE) n. 491/2015 del 23 marzo 2015)

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio a partire dal 1.1.2016 (allegato 2 n. 4.4 OPChim)

Il 5° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 3 ottobre 2013 come regolamento (UE) n. 944/2013

Contenuto

  • Classificazione ed etichettatura armonizzate (allegato VI del regolamento CLP): nuova ammissione di classificazioni armonizzate (allegato VI CLPV) per un totale di 22 sostanze (tra cui arseniuro di gallio, PFOA, diversi tensidi e principi attivi di prodotti fitosanitari/biocidi) e modifiche delle attuali classificazioni armonizzate per 17 sostanze (tra cui cloroformio, derivati del petrolio, principi attivi di prodotti fitosanitari/biocidi).
  • La nuova versione del codice P210 (allegato IV del regolamento CLP) è in pratica un’integrazione del 4° ATP (la tempistica è quindi identica a quella del 4° ATP).

Termini nello SEE

  • Obbligatorio per pitch coal tar (CE 266-028-2) a partire dal 1.4. 2016. Per le altre sostanze interessate dal 1.1.2015.
  • Nuova versione del codice P210: vedi termini nello SEE per il 4° ATP.

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio per pitch coal tar (CE 266-028-2) a partire dal 1.4.2016 (allegato 2 n. 4.3 OPChim).
  • Per le altre sostanze interessate, obbligatorio a partire dal 1.2.2015 (revisione dell’ordinanza concernente la classificazione e la caratterizzazione delle sostanze del 1.2.2014).
  • Nuova versione del codice P210: vedi termini per la trasposizione del 4° ATP in Svizzera.

Il 4° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 1 giugno 2013 come regolamento (UE) n. 487/2013

Contenuto

Modifiche del sistema GHS ONU (rev. 4 ed. 2011). Punti principali:

  • semplificazione dell’etichettatura per i prodotti «corrosivi per i metalli» non classificati come Skin Corr. 1 e/o Eye Dam. 1 (art. 23, all. 1 sez. 1.3.6)
  • esenzione dall’etichettatura per gli imballaggi interni che non contengono una quantità superiore a 10 ml utilizzati ai fini di ricerca e sviluppo in ambito scientifico o di analisi del controllo di qualità (all. I, sez. 1.5.2.4 e 1.5.2.5)
  • classificazione delle sostanze esplosive (modifiche di dettagli, sez. 2.1)
  • nuova definizione e nuovi criteri per i gas chimicamente instabili (sez. 2.2)
  • nuovi criteri per gli aerosol (compresi gli aerosol non infiammabili, sez. 2.3); queste modifiche sono già state recepite nella modifica della direttiva aerosol (direttiva 2013/10/UE del 19 marzo 2013)
  • modifica di diverse frasi P (vedi allegato IV)

Termini nello SEE

  • Obbligatorio per le sostanze a partire dal 1.12.2014 e per le miscele dal 1.6.2015.
  • Vendita fino a esaurimento scorte:
    Sostanze: non oltre il 30.11.2016
    Miscele: non oltre il 31.5.2017

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio per sostanze e preparati a partire dal 1.7.2015 (allegato 2 n. 1 OPChim)
  • Vendita fino a esaurimento scorte:
    Sostanze: non oltre il 30.11.2016 (allegato 2 n. 4.2 lett. a OPChim)
    Preparati: non oltre il 31.5.2017 (allegato 2 n. 4.2 lett. b OPChim)

Il 3° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 11 luglio 2012 come regolamento (UE) n. 618/2012

Contenuto

Classificazione ed etichettatura armonizzate (allegato VI del regolamento CLP): 11 nuove sostanze sono state aggiunte all’allegato VI con una classificazione ed etichettatura armonizzate. Per altre 5 sostanze cambia la classificazione/etichettatura esistente.

Termini nello SEE

  • Obbligatorio a partire dal 1.12.2013

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio a partire dal 1.12.2013

Il 2° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 30 marzo 2011 come regolamento (UE) n. 286/2011

Contenuto

Modifiche del sistema GHS ONU (rev. 3 ed. 2009). Punti principali:

  • nuove sottocategorie (1A/1B) per la classificazione di sostanze e miscele sensibilizzanti
  • limiti di concentrazione inferiori per la dichiarazione di sostanze sensibilizzanti (cat. 1A) nelle miscele
  • indicazioni di pericolo combinate per la tossicità acuta
  • modifiche dei criteri di classificazione (dati sulla tossicità cronica) per la classe di pericolo «Aquatic Chronic Tox»
  • introduzione della classe di pericolo GHS «pericoloso per lo strato di ozono» e abrogazione dell’indicazione di pericolo EUH059
  • precisazione delle dimensioni minime dei pittogrammi e dei criteri di etichettatura dei piccoli imballaggi.

Termini nello SEE

  • Obbligatorio per le sostanze a partire dal 1.12.2012 e per le miscele dal 1.6.2015
  • Vendita fino a esaurimento scorte:
    Sostanze: non oltre il 1.12.2014
    Miscele: non oltre il 31.5.2017

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio per le sostanze a partire dal 1.12.2012 e per i preparati dal 1.6.2015
  • Vendita fino a esaurimento scorte:
    Sostanze: non oltre il 30.11.2014
    Preparati: non oltre il 31.5.2017 (allegato 2 n. 4.1 OPChim)

Il 1° ATP del regolamento CLP è stato pubblicato il 5 settembre 2009 come regolamento (UE) n. 790/2009

Contenuto

Classificazione ed etichettatura armonizzate (allegato VI del regolamento CLP): Il 1° ATP contiene le ultime sostanze ancora classificate ufficialmente secondo la procedura della direttiva sulle sostanze pericolose (DSP) 67/548/CEE e già pubblicate come 30° e 31° ATP alla direttiva DSP, ma non più trasposte dagli stati membri a causa del regolamento CLP.

Termini nello SEE

  • Obbligatorio a partire dal 1.12.2010

Trasposizione in Svizzera

  • Obbligatorio a partire dal 1.12.2010

Ultima modifica 16.03.2017

Inizio pagina